Falsi profeti

Occhio ai falsi esperti....

Ormai da diverso tempo girano su i diversi canali di informazione - web, carta stampata, TV etc. - alcuni personaggi che si presentano come rappresentanti del settore extra alberghiero, ma in realtà rappresentano solo i loro interessi.

Distinguere l'attività associativa - che chi lo fa seriamente da decenni sa benissimo che comporta solo enormi perdite di tempo e di denaro , grandi delusioni e sconfitte, ripagate solo dal fatto che si è riusciti ad affermare un modello innovativo e alternativo di ospitalità in tutto il territorio regionale, contro tutto e tutti!!! - dalla propria attività professionale è un dovere morale ancor prima che di deontologia professionale.

Spacciare la propria attività consulenziale con una finta attività associativa costituisce un insulto verso chi da anni si batte EFFETTIVAMENTE per i diritti della ns categoria.

Gli stessi personaggi millantano dei risultati eccezionali in termini di crescita del settore extra alberghiero mentre chi fa seriamente da decenni questa attività sa bene che, salvo alcune eccezioni tipo Cagliari centro, il settore dei bed and breakfast si trova in una seria crisi di identità e di calo di tasso di occupazione.

Questo atteggiamento ingannatorio è in grado di ingenerare false e illusorie aspettative su chi, magari con notevoli sacrifici personali e familiari, intende investire nel ns settore , confidando su infondate prospettive di "crescita impetuosa" del ns settore .